Benvenuta nel mio mondo creativo

Ciao, sono Mariangela


Sono una crafter e coach creativa per donne creative che vogliono trovare o ritrovare la propria creatività, sviluppare i propri talenti e trovare la strada migliore per realizzare i propri obiettivi. Lo faccio usando un mix di manualità e coaching attraverso varie tecniche.
Grazie ai miei multipoteri ti aiuto a fare ordine nella tua vita e nel tuo BIZ per raggiungere la vita che desideri.

scopri di più su di me
Gli ultimi articoli dal blog

22 gennaio 2020

5 modi per risvegliare la creatività

5 modi per risvegliare la creatività

22 gennaio 2020

photo credit by Jonathan Borba - Unsplash


La creatività non si riferisce solo ad una professione legata all'arte o alla manualità. La creatività appartiene ad ogni essere umano: è quella spinta curiosa e senza paura che tira fuori l'Essere che è in te.
L'essere creativo è modo di esistere, di vivere e pensare la propria vita per far emergere i nostri talenti e raggiungere il successo che desideriamo.

Tutte le idee partono dalla nostra mente. Solo che in questo mondo così caotico e ricco di informazioni il rischio è quello di essere iper-sollecitati mentalmente e far andare in sovraccarico il cervello a forza di input.
Ecco perchè, quando hai bisogno di avere quell'idea o l'ispirazione per il tuo lavoro, queste non arrivano!

La nostra mente però è una macchina meravigliosa e se ce ne prendiamo cura lei saprà rispondere alle nostre richieste.


5 modi per risvegliare la creatività e ritrovare l'ispirazione


disconnetiti e svuota la mente


Qualsiasi cosa tu stia facendo se non vieni a capo della soluzione fermati! Prendi una pausa e cerca di svuotare il cervello disconnettendolo dal lavoro, analogico o digitale che sia. Puoi aver bisogno di 30 minuti come un paio d'ore, la durata è soggettiva e dipende da quanto tempo il tuo organismo ci impiega a lasciare andare quella sensazioni di oppressione per far spazio all'ispirazione. Il pensiero creativo ha bisogno di spazio per muoversi e liberarsi quando è il momento giusto.


muovi il corpo


Quando rimaniamo troppo focalizzate nelle attività che stiamo facendo perdiamo un po' di vista la realtà. Magari ci concentriamo troppo sugli obiettivi e non diamo il giusto spazio a quelle attività che invece ci rigenerano mente e corpo.
La Natura è senza dubbio la miglior cura per il nostro stress. Se sei ferma da un po' di tempo davanti al pc o alla macchina da cucire e non riesci a portare a termine il tuo lavoro, o ti sei arenata in qualche angolo buio del processo produttivo del tuo progetto, prendi ed esci. Fai una passeggiata, vai a vedere le vetrine dei negozi, osserva la gente che cammina intorno a te, respira e fai entrare dentro aria nuova, fresca. Camminare aumenta la capacità di sviluppare il pensiero creativo.


cambia prospettiva


Quando ci troviamo davanti ad un problema o ad un ostacolo siamo abituate a incaponirci su di essi per trovare una soluzione, spesso la più rapida, per risolverli al più presto.
Impara a cambiare il modo di vedere gli ostacoli, come se l'errore o l'inghippo siano arrivai per dirti qualcosa. Cerca di trovare il lato positivo delle questioni e rifletti su come puoi fare ciò che fai in modi differenti.
Sei sicura che il modo in cui stai lavorando sia quello più allineato a te e al tuo essere? C'è qualcosa che puoi fare per modificare il processo di lavoro e snellirlo? Come puoi raggiungere lo stesso risultato facendolo in modo diverso?


fai qualcosa che ti piace


Ti sembrerà molto strano questo consiglio. Ma come, a me piace il mio lavoro? Hai ragione, ma quando sei troppo immersa nella quotidianità delle tue routine, delle scadenze da rispettare, dei prodotti che devi confezionare la creatività non è sempre al top della sua forma e sempre pronta a disposizione. La creatività deve essere coltivata proprio per permetterci di attingere a lei nelle nostre giornate.
Ti piace leggere? Scegli un libro e leggi qualche capitolo. Ti piace cucinare? Sfoglia il tuo ricettario in cerca della nuova torta da sfornare. Ti piace fare a maglia? Compra qualche gomitolo e inizia a mettere i punti per la tua nuova sciarpa. Gioca con i tuoi animali o con i tuoi figli ridendo e scherzando con loro. Ti va di non fare assolutamente nulla? Fai un po' di sano ozio.


lasciati ispirare da nuovi strumenti


Quando la creatività è bloccata puoi provare ad usare degli strumenti lontani dal tuo mondo e dal tuo modo di lavorare. A volte basta uscire dalla propria zona di comfort, dalla propria area conosciuta e sicura, per esplorare nuovi mondi e lasciarci ispirare da qualcosa di nuovo e mai visto.
Come puoi fare questo?
Prova ad usare uno strumento che parli al tuo intuito e che stimoli la parte più profonda e selvaggia che è dentro di te.
Puoi leggere un libro se sei in cerca di idee ed ispirazioni o vuoi sapere come cogliere l'ispirazione e non lasciarla sfuggire.
Esci dalla tua sfera di interesse e lasciati trasportare in altri mondi dal lavoro creativo di chi riesce a unire arte e storie raccontandone la bellezza con carta e colla.


Pinna e salva l'infografica

infografica-5-modi-per-risvegliare-la-creativita


Se queste idee ti sono piaciute ti invito a non perdere altre ispirazioni ed iscriverti alla mia newsletter Pillole Creative, dove parlo di creatività, manualità e pianificazione creativa.

15 gennaio 2020

Come creare una moodboard per i tuoi progetti creativi

Come creare una moodboard per i tuoi progetti creativi

15 gennaio 2020

come-creare-una-moodboard-per-progetti-creativi

In un qualsiasi progetto l'aspetto emotivo è molto importante. Tutto ciò che facciamo, i testi che scriviamo, i prodotti che realizziamo devono esprimere delle emozioni che arrivino dirette al nostro lettore o cliente.
Negli ultimi anni si sente molto parlare di "mood", ovvero lo stato d'animo, l'umore, lo stile.
La Moodboad serve per visualizzare l'idea e mantenere un focus su di essa per portare a termine il progetto. Quando il lavoro viene condiviso con altre persone ecco che la board diventa uno strumento indispensabile per comunicare con l'altro attraverso immagini, colori e sensazioni che esse trasmettono.

Cos'è una moodboard


La Moodboard è una tavola di ispirazione, ossia un elemento fisico o digitale dove raccogliere immagini che rappresentano dei valori e delle emozioni. Si tratta di un collage di immagini, forme, colori, scritte, pattern, texture che in qualche modo stanno in armonia tra di loro.

A cosa serve la moodboard


Le moodboard vengono utilizzate molto spesso in ambito grafico. Per lo più utilizzate da chi ha necessità di fare un rebranding della propria immagine visiva, di sè o del brand, o per chi deve creare un nuovo logo o un'immagine coordinata, rappresentano un buon contenitore di idee da condividere con il cliente per la realizzazione di un progetto da parte di un professionista, come ad esempio un sito web.
Con Pinterest l'uso delle moodboard è aumentato ed è diventata la fonte principale di ricerca di ispirazione per creare board personali e professionali.
Le parole sono importanti ma le immagini hanno il potere di infondere emozioni senza aggiungere nulla di più. A colpo d'occhio in noi vengono richiamate quelle esatte emozioni legate al nostro progetto, i sentimenti che vogliamo provare e come ci vogliamo sentire una volta raggiunto il nostro obiettivo.

Puoi utilizzare una moodboard per qualsiasi progetto: vuoi rinnovare il tuo living? vuoi cambiare lo stile della tua casa? hai bisogno di un nuovo logo? hai bisogno di rivedere le proposte dei tuoi prodotti trasmettendo determinati valori? vuoi confezionare i tuoi prodotti con una nuova veste? stai pianificando un nuovo viaggio?
Per tutti questi obiettivi la moodboard costituirà il contenitore dentro il quale ci sono gli elementi chiave da tenere presente per ottenere il risultato finale.

esempio-moodboard-natural

Come creare la moodboard per i tuoi progetti creativi



Raccogli le ispirazioni


Prima di tutto devi raccogliere e selezionare le immagini legate al tuo progetto. Puoi farlo in formato analogico ritagliando da riviste, libri, giornali, cataloghi, carte regalo tutto ciò che ti serve, oppure in formato digitale utilizzando Pinterest . Raccogli tutte le immagini che per te rappresentano quel progetto, le emozioni e le sensazioni che senti quando ci lavori, come vuoi sentirti al raggiungimento di quegli obiettivi. Non limitarti nella scelta ma lasciati ispirare da immagini che vanno al di fuori del "tema" sul quale hai deciso di lavora, devono farti vivere esattamente l'emozione che desideri.
In questa fase metti nel contenitore tutto quello che ti ispira e attira la tua attenzione.

Seleziona le immagini


La seconda fase prevede la scelta vera e propria delle immagini che meglio si addicono al tuo progetto. Ora riprendi tutto il materiale ed inizia a fare una selezione delle fotografie che corrispondono ai valori, ai colori, alle emozioni che vuoi raggiungere. Se prima ti sei fatta  guidare solo dalle sensazioni ora devi vedere le cose in maniera più razionale e fare le tue scelte. Tenendo ben chiaro il tuo obiettivo tieni solo ciò che è inerente ad esso e scarta tutto il resto.
Scegli le immagini più significative e armoniche tra di loro. Ricorda che una moodboard deve essere semplice e pulita perciò limita il numero di immagini e conserva solo quelle necessarie. Come si dice "less is more" e vale anche per la tua Moodboard che deve ispirarti e non incasinarti!

Crea la Moodboard


Finalmente è arrivato il momento di creare la tua moodboard. Dopo aver fatto il difficile compito di selezione del materiale non ti resta che unire tutti i tasselli insieme. Gioca con le forme e le dimensioni, i colori e i soggetti, i pieni e i vuoti. Ricorda di lasciare anche dello spazio bianco per dare luce e respiro alla tavola.
Se vuoi puoi aggiungere scritte, adesivi, washitape, elementi naturali per arricchire e abbellire la tua moodboard ma senza esagerare.
Quando sei soddisfatta del posizionamento delle immagini e degli elementi incolla tutto se hai creato il tuo collage cartaceo o stampa la tua versione digitale se l'hai creata al PC.  Appendi la tua board al muro in un luogo dove potrai osservarla in qualsiasi momento ti serva.
Visualizzare le immagini raccolte in un unico luogo ti permette di avere ben chiaro il tuo obiettivo e quali sono i punti chiave che lo collegano alle azioni da compiere per raggiungerlo.

esempio-moodboard-living-minimal

Modelli di moodboard



Creare il layout di una moodboard potrebbe sembrarti complicato se non sei pratica. Ho pensato di prepararti dei modelli per realizzare le tue tavole di ispirazione.

Puoi usare i modelli in PDF o JPG, stamparli e incollare sopra le tue immagini oppure ricreare la struttura con dei programmi di grafica, tipo Canva.

Per scaricare i modelli di moodboard inserisci i tuoi dati e clicca sul pulsante.

.

Pinna e condividi il post ♥

08 gennaio 2020

6 strumenti per pianificare e realizzare i tuoi progetti creativi

6 strumenti per pianificare e realizzare i tuoi progetti creativi

08 gennaio 2020



Ed eccoci ad aprire le porte ad un altro anno, questa volta a doppie cifre, 2020!
Il vero nuovo inizio per molti corrisponde al post feste natalizie col rientro al lavoro e la ripresa delle scuole. Dopo l'entusiasmo nel cambiare pagina al calendario, ad una settimana dai festeggiamenti di Capodanno dobbiamo fare i conti con la vera ripartenza e i nostri programmi di vita e di business.


In questo post ti consiglio 6 strumenti che ti aiutano a pianificare l'anno e raggiungere concretamente i tuoi obiettivi . Sono mezzi ed esercizi che io stessa ho testato e che utilizzo tutt'ora per la mia programmazione e organizzazione e ti assicuro che hanno fatto o stanno facendo la differenza.



6 strumenti per pianificare e realizzare i tuoi progetti


1. LA PAROLA DELL'ANNO
Per procedere lungo il cammino ti serve una bussola, una parola guida che ti faccia mantenere il focus sui tuoi obiettivi per i prossimi mesi. La parola guida è quella che ti accompagna nel viaggio verso il raggiungimento della meta e ti suggerisce le azioni di compiere e i passi da fare senza perderti per strada.
Puoi trovarla facendo questo corso gratuito.


2. LA RUOTA DELL'ANNO
La ruota dell'anno è un po' come un percorso guidato: una carta o un tarocco per ogni mese per avere idee, suggerimenti e ispirazioni per il tuo lavoro e per le tua vita. Ogni carta rappresenta un'energia che, se usata nel modo giusto e consapevole, può aiutarti ad allineare le intenzioni e l'intuito per realizzare i tuoi obiettivi. Molte volte le risposte sono già dentro di noi, abbiamo solo bisogno di uno strumento che ci aiuti a sentirle e visualizzarle meglio.
Puoi provare a comporre la tua ruota con queste carte oppure con questo mazzo. Io per il secondo anno mi sono affidata ad un percorso magico.


3. 101 DESIDERI
Scommetto che hai molti desideri. Hai mai provato a scriverne 101? Io sì, e dopo il trentesimo mi sono bloccata. Alla fine però li ho scritti tutti quanti e ne ho pure realizzati parecchi. Ogni anno faccio la lista dei desideri (poi magari mi dimentico di aggiornarla!) e lascio andare qualsiasi sogno che io abbia. In fondo non costa nulla ma se anche uno solo di quei pensieri poi si realizzano è valsa la pena anche solo dedicarci un minuto per pensarlo. Sognare fa bene all'anima!
Prova a fare la tua lista con questo quaderno dei desideri.


4. UN PIANO DI RISPARMIO
Per realizzare alcuni sogni e desideri servono anche i soldi. Prima di dire che non puoi permetterti quel viaggio perchè costa troppo o che quel corso di formazione non lo farai mai perchè non disponi della cifra quando ti serve.
Ti suggerisco questo metodo flessibile della mia amica Linda per un piano di accantonamento giornaliero alla portata di tutti partendo da piccole cifre.


5. L'AGENDA
Un planner, un'agenda, un taccuino, il Bullet Journal. Qualsiasi sia lo strumento che ti attira di più non puoi non avere un blocco di carta per pianificare e organizzare le tue giornate e il tuo lavoro.
Io ne ho diverse e quest'anno ho preso un nuovo paper book da utilizzare con il metodo del Bullet Journal.
Sai che sono una grande sostenitrice della pianificazione. Qui potrai seguire gli sviluppi del mio planner con qualche ispirazione creativa.
Dai un'occhiata a questi prodotti 100% Made in Italy magari trovi il supporto che fa per te.


6. IL PLANNING
Il Planning è la tua mappa, il foglio di lavoro che ti consente di mantenere la rotta e districarti tra le moltitudine di deviazioni e cose belle e brutte che ti ritroverai lungo la rotta. Se pensi che a gennaio sia ormai tardi per fare il tuo planning ti sbagli: è sempre tempo per organizzarsi in maniera logica e pianificata. Il planning non viene scritto sulla pietra ed è oggetto di revisione costante.
Questo è un ottimo corso per imparare a farlo bene.



Se hai bisogno di una guida o di un supporto per chiarire le idee e partire con il piede giusto c'è la mia consulenza A Tu per Tu in cui facciamo ordine tra i pensieri e li organizziamo in un bel planning.


Pinna e condividi questo articolo



01 dicembre 2019

Calendario dell'avvento 2019: 24 idee per la tua pianificazione

Calendario dell'avvento 2019: 24 idee per la tua pianificazione

01 dicembre 2019

calendario-avvento-digitale-pianificazione


Ogni giorno dal 1 al 24 dicembre clicca su ogni casellina e scopri il tuo regalo. Dentro trovi suggerimenti, ispirazioni, tool, link e idee utili per la pianificazione e organizzazione del tuo BIZ.
Se passi con il mouse sopra ogni casella poi curiosare in anteprima il contenuto che ti aspetta ;)

A sorpresa troverai degli scaricabili utili per questo periodo prenatalizio, per le tue liste e per le festività.

Buon divertimento!


pianifica il tuo dicembre
salva i tuoi articoli preferiti con un clik
personalizza i regali del tuo brand scrivi la lista dei desideri
foto sempre pronte per i tuoi canali scrivi note e liste in modo facile e veloce trasforma le parole in testo compila la lista dei regali
salva le frasi più belle converti e trasforma i pdf in modo semplice monitora il tempo che utilizzi non è mai troppo presto per le liste di shopping delle feste
per ricordare tutte le password programma i tuoi post su FB e IG in un unico posto organizza e condividi il tuo lavoro con gli altri abbellisci i tuoi regali con un tocco speciale
trasferisci foto e file pesanti in leggerezza prenota e fissa appuntamenti facilmente per grafiche belle come una professionista leggi tutti i tuoi articoli più interessanti in un unico posto
gestisci la tua newsletter in modo professionale fai delle presentazioni indimenticabili  prova un nuovo metodo di pianificazione il tuo planner quotidiano

20 novembre 2019

Calendario dell'Avvento con alberi di carta tridimensionali DIY

Calendario dell'Avvento con alberi di carta tridimensionali DIY

20 novembre 2019


calendario-avvento-diy-foresta-alberi-paper


Natale di avvicina e nel mio CraftLab la fine novembre corrisponde all'immancabile appuntamento con la ricerca di una nuova idea per realizzare il calendario dell’Avvento.

Il punto fermo dei miei progetti è quasi sempre l’utilizzo della carta come elemento principale: mi piace perché è un materiale che posso riutilizzare o posso riciclare quello che ho già in casa, è versatile e si adatta ad un’infinità di variazioni. In più  è un materiale adatto anche ai bambini se partecipano alla costruzione del progetto.

L’anno scorso per l’Avvento ho realizzato delle preziose pepite appese al muro. Quest’anno avevo la necessità di realizzare un calendario da poter appoggiare su una superficie, possibilmente alta, perché il nanerottolo di casa sta iniziando a camminare e ogni cosa che trova a portata di mano finisce da qualche altra parte della casa e quindi, avendo poco spazio per appenderlo e arrivando da solo a quello spazio, ho cercato una soluzione alternativa.

Il protagonista di quest’anno è l’albero, o meglio, una foresta di alberi ripieni di dolci delizie, riuniti in una vecchia cassetta di legno che potrò appoggiare su una mensola del living.

calendario-avvento-diy-foresta-alberi-carta


Come realizzare il Calendario dell’Avvento con gli alberi di carta


Occorrente


  • Big Shot
  • Fustella Sizzix Bigz L PETAL CONE Die (o sagoma che puoi scaricare qui)
  • Fustella per i numeri Sizzix 657482
  • Cartoncini colorati
  • Cartoncino nero
  • Colla roller e colla stick
  • Nastro adesivo
  • Forbici
  • Bastoncini da spiedini in diverse misure
  • Contenitore o vassoio
  • Spugna da fioristi





Come fare

Fustella o ritaglia dal cartoncino colorato la sagoma del cono per  realizzare gli alberi che andranno a comporre il calendario d’Avvento. Incolla con la colla roller l’aletta e chiudi il cono.  Ti puoi aiutare anche con del nastro adesivo. Se non hai la fustella puoi scaricare qui la sagoma e ingrandirla o rimpicciolirla a piacere.
Come vedi io ho usato diversi cartoncini tinta unita e decorati cercando di recuperare tutto quello che avevo già nel mio reparto cartoleria. Nulla vieta che tu possa realizzare degli alberi di altri colori oppure a tinta fantasia.

calendario-avvento-tutorial-foresta-alberi-di-carta


Su uno dei lati incolla il numero. Se non hai la fustella puoi scaricare i numeri stampandoli su carta adesiva. Oppure puoi scaricare questi adesivi.

calendario-avvento-tutorial-foresta-alberi-di-carta


Riempi il cono con il tuo dolcetto e chiudi il fondo del cono come in foto in modo tale che non si apra.
Inserisci il bastoncino di legno al centro fino alla cima del cono. Chiudi il fondo sigillandolo con del nastro adesivo.

calendario-avvento-tutorial-foresta-alberi-di-carta


Prepara la base del calendario dell’Avvento utilizzando un contenitore basso (io ho riciclato una vecchia cassettina) o un vassoio e sistema sopra la spugna da fiorai per coprire tutta la superficie. Io ho usato della carta crespa verde che avevo in casa, ma tu puoi usare del muschio, o della carta velina, oppure della stoffa o ancora delle foglie. Insomma, guardati in giro per casa e libera la fantasia!


calendario-avvento-tutorial-foresta-alberi-di-carta


Posiziona tutti gli alberelli sulla base cercando di metterli ad altezze diverse.

calendario-avvento-tutorial-foresta-alberi


Alternativa

Se non hai nulla che vada bene per la base puoi chiudere i coni e posizionarli liberamente su una mensola o sul davanzale della finestra.


La foresti di alberi tridimensionali è pronta!
Non ci resta che aspettare trepidanti l'arrivo di dicembre per "tagliare" il primo albero e scoprire cosa contiene ^-^


calendario-avvento-da-tavolo-tutorial-foresta-alberi

calendario-avvento-da-tavolo-tutorial-foresta-alberi



Pinna e condividi il post ♥


advent-calendar-paper-forest-trees-diy

13 novembre 2019

Come trasformare i desideri in obiettivi concreti

Come trasformare i desideri in obiettivi concreti

13 novembre 2019


come-trasformare-desideri-in-obiettivi-concreti




In questo periodo sentiamo già forte la voglia di pianificare e programmare l’anno nuovo (anche se il vecchio deve ancora terminare). Complice molto probabilmente l’arrivo del Natale che con le sue liste dei desideri, dei regali da fare, degli elenchi della spesa per le feste ci fa entrare nel periodo dedicato ai desideri e buoni propositi


Stilare un elenco dei desideri è piuttosto facile, non necessariamente bisogna aspettare l’inizio dell’anno ma può essere fatto in qualsiasi momento, non richiede moltissimo impegno ed è sufficiente attingere a tutti i nostri desideri e sogni nel cassetto e fare un elenco.
Individuare gli obiettivi autentici e in linea con quello che vogliamo davvero è tutta un’altra storia. Per poter trasformare i desideri in obiettivi efficaci dobbiamo ricorrere alla nostra vera motivazione e ad una buona dose di impegno e determinazione.

Ciò che contraddistingue un obiettivo da un sogno è la data di scadenza.
E’ necessario che i tuoi obiettivi siano allineati con i tuoi desideri più profondi, e cioè che corrispondano a quello che davvero ti spinge a creare ciò che realizzi e fare il lavoro che stai fai. Senza questo allineamento difficilmente saremmo in grado di raggiungere i nostri obiettivi. Per capire se un obiettivo è davvero quello giusto puoi farti questa domanda:



 perchè voglio realizzare questo obiettivo? 


E poi datti almeno 10 motivi del perchè lo vuoi. Se non riesci a trovarli forse l’obiettivo non è così motivante come pensavi!



Come trasformare i desideri in obiettivi efficaci



Una volta individuati i desideri al fine di riuscire a realizzarli è necessario trasformare questi buoni proposti in obiettivi concreti. Vediamo come fare nella pratica:


Prendi un foglio bianco e dividilo in 3 colonne

  • nella prima colonna scrivi il tuo buon proposito, come ad esempio “fare più meditazione”
  • nella seconda colonna trasforma il tuo proposito in una frase più dettagliata possibilmente che abbia delle caratteristiche ben precise, nel nostro esempio “fare meditazione 30 minuti al giorno”
  • nella terza colonna individua una data di inizio o una data di scadenza relativa all'obiettivo


Ogni obiettivo deve essere formulato correttamente e per raggiungerlo devi avere un'idea chiara di dove vuoi andare. Gli obiettivi devono rispondere al modello S.M.A.R.T..
L'obiettivo che ti dai deve quindi essere:


  • SPECIFICO: deve essere focalizzato e non deve presentare alternative
  • MISURABILE: devi poter monitorare concretamente il raggiungimento dell’obiettivo
  • RAGGIUNGIBILE: l’obiettivo non deve essere fisicamente impossibile da raggiungere
  • REALISTICO: devi scegliere un obiettivo che per te conti davvero e che sia raggiungibile rispetto alla realtà da cui parti
  • DEFINITO NEL TEMPO: l’obiettivo deve avere una scadenza precisa entro la quale essere raggiunto


Come mantenere il focus sugli obiettivi



Per aiutarti a mantenere l’attenzione necessaria sugli obiettivi è necessario tenere in vista il più possibile e costantemente le tue specifiche intenzioni. Rispettare un piano d’azione è più semplice che avere dei desideri scritti in maniera generica. 
Per fare questo può esserti di aiuto creare una Visual Board su una bacheca da appendere oppure ricrearla sulla tua agenda. Puoi anche realizzare una bacheca di ispirazione su Pinterest con immagini, frasi, fotografie che ti fanno pensare al tuo obiettivo.



Creare un piano d’azione


Per realizzare  un obiettivo bisogna passare dall'idea all'azione: nessun sogno si realizza da solo ma dobbiamo muoverci e fare noi qualcosa per fare in modo che succeda.
Per creare il tuo piano d’azione bisogna pianificare e organizzare le varie attività che ti separano dal raggiungimento dell’obiettivo. Devi immaginare di trovarti in un punto A e dover andare verso il punto B: come puoi arrivarci? Quali scelte devi fare per poterlo raggiungere? Cosa devi lasciare? Quali ostacoli devi affrontare?


Se l’obiettivo è molto complesso cerca di scomporlo in micro obiettivi che ti permettono di fare piccoli passi per mantenerti motivata e focalizzata mentre procedi verso l’obiettivo. Per esempio puoi iniziare a praticare la meditazione una volta la settimana, poi due volte, poi tre e poi tutti i giorni.
Individua gli step da fare per raggiungere ognuno dei micro obiettivi. Quindi nel nostro esempio dovrò cercare una scuola dove imparare a fare meditazione, fisica oppure online, fare l’iscrizione o l’abbonamento, devo decidere quanto tempo dedicare alle lezioni, devo fare gli esercizi proposti per allenarmi, ecc.


Un altro modo di realizzare un piano d’azione è quello di fare un percorso a ritroso partendo dal tuo obiettivo e verificare quali sono gli step che devi compiere dalla fine all'inizio.
Scomponi le singole parti del tuo obiettivo creando delle macro liste che trasformeranno le to do list giornaliere.



Premiati al raggiungimento degli obiettivi


Pensare che al raggiungimento del tuo obiettivo tu possa regalarti qualcosa o premiarti per averlo raggiunto può davvero fare la differenza e motivarti a perseguirlo. Che premio devi scegliere? Pensa a qualcosa che desideri da tempo, che non ti sei mai concessa o anche solo una piccola cosa che può renderti felice. Non importa che sia costoso o gratuito l'importante è che sia un oggetto o un'esperienza che ti gratifichi per aver lavorato duramente verso il tuo obiettivo. 



Se ti serve un supporto per individuare meglio i tuoi obiettivi o per sapere come fare a stilare un piano d’azione efficace c’è la mia consulenza A TU PER TU per sbloccare la tua creatività e fare chiarezza sui tuoi dubbi.

Pinna e condividi il post ♥

come-trasformare-desideri-in-obiettivi

23 ottobre 2019

Decorare la tavola per l'autunno con zucche e candele

Decorare la tavola per l'autunno con zucche e candele

23 ottobre 2019

tavola-autunnale-con-zucche-candele



Ottobre è per eccellenza il mese delle Zucche, delle foglie, dell'arancione e dei primi fuochi nel camino. E' tempo per rintanarsi in casa davanti ai primi fuochi del camino a sorseggiare un tea caldo e preparare una zuppa fumante.
Non c'è stagione per fare festa e stare a tavola in compagnia e l'autunno non fa eccezione.
Quando ci sono degli ospiti è sempre bello riceverli attorno ad una bella tavola preparata per l'occasione. In questa stagione poi le candele offrono subito una magica atmosfera.

Se stai organizzando una tavolata autunnale ecco un'idea per decorare la tavola con zucche e candele: puoi farne diverse e di varie dimensioni e usarle come centrotavola oppure usare quelle più piccole come segnaposti e poi regalarle ad ogni commensale.


Come fare una decorazione per la tavola con zucche e candele


decorare-la-tavola-con-zucche-e-candele-tutorial

occorrente


  • zucche e zucchette
  • una candelina lumino piccola
  • coppapasta o stampino rotondo
  • coltello
  • decorazioni varie e nastri

decorare-la-tavola-con-zucche-e-candele


Come fare


1. Con il coppapasta o lo stampino segnare il contorno disegnando un cerchio nel centro sopra della zucca.

decorare-la-tavola-con-zucche-e-candele



2. Con l'aiuto del coltello e prestando molta attenzione intagliare il cerchio e svuotare la zucca dai semi.

decorare-la-tavola-con-zucche-e-candele-autunno


3. Preparare una decorazione con foglie, bacche, semi, spezie nastri e nastrini formando un piccolo mazzolino. Inserisci poi da decorazione nel foro della zucca e sistema la piccola candelina per bloccarla al suo posto.

decorare-la-tavola-con-zucche-e-candele



decorare-la-tavola-con-zucche-e-candele-diy




Pinna e condividi il post ♥


decorare-la-tavola-con-zucche-e-candele