Visualizzazione post con etichetta Cucito. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Cucito. Mostra tutti i post

23 marzo 2017

Tutorial astuccio con granny square per Voglio essere anch'io...Kreattiva

Tutorial astuccio con granny square per Voglio essere anch'io...Kreattiva

23 marzo 2017


Questo mese di marzo mi ha portato tante belle cose. Una di queste è la selezione tra 20 blogger creative per far parte della community di Kreattiva  per una nuova iniziativa creata dalla vulcanica Rosa che si chiama Voglio essere anch'io .... Kreattiva .

Per chi non la conosce Kreattiva è un raccoglitore virtuale per le appassionate del fai da te e del craft. Offre molte idee utili, tutorial e semplici DIY a tutti i livelli. Spaziando tra le più disparate tecniche non propone solo ispirazioni per tutte le stagioni e le ricorrenze ma coinvolge le persone con raccolte e iniziative coinvolgendo tutte le creative e i loro progetti.





Voglio essere anch'io...Kreattiva è iniziativa nata per dimostrare che la creatività è più bella se condivisa e più creative ci sono più idee si riescono a proporre a chi è in cerca di qualche progetto speciale.
Collaborare con Rosa e il suo grande Blog di creatività è per me un grande onore e una spinta a trovare e proporre progetti, originali e soprattutto utili che possano piacere e stimolare le persone a farli da se o con i propri figli.

La mia collaborazione con Voglio essere anch'io...Kreattiva è la realizzazione di un astuccio fatto con le granny square.
Il tutorial completo per confezionarlo lo trovate su Kreattiva dove potete conoscere tutte le altre creative che fanno parte di questa nuova avventura e i loro bellissimi progetti.




21 giugno 2016

Summer Gift Party 2016: picnic in bicicletta per festeggiare l'estate

Summer Gift Party 2016: picnic in bicicletta per festeggiare l'estate

21 giugno 2016

Il Summer Gift Party ormai è un appuntamento fisso tra creative per festeggiare l'arrivo dell'estate.
Le organizzatrici sono sempre puntuali e fantasiose e non hanno mancato l'edizione 2016. Se volete saperne di più sullo swap vi consiglio di andate a trovare Lisa di Piccolecosehandmade e Antonella di Blog a cavolo, oppure sui social cercate l'hashtag #summergiftparty e potete ammirare tutte i lavori delle creative che hanno partecipato.



L'anno scorso il tema del party era il MARE, quest'anno invece, Lisa e Antonella hanno scelto un tema piuttosto particolare PICNIC IN BICICLETTA. Scrivo particolare perchè la bicicletta non è un mezzo di trasporto adatto a tutti, o che tutti possiedono, e pensare di creare qualcosa legato a questo tema potrebbe non essere così facile.

Io ho avuto subito l'idea di realizzare un oggetto che andasse bene ad essere utilizzato anche senza la bici perchè, non conoscendo prima la compagna di swap, non potevo conoscerne i gusti e giocare sulla personalizzazione.
In casa avevo una stoffa comprata al mercato con stampate delle bici, era perfetta! E poi ho cercato tra i vari scampoli di tessuto altre stoffe da abbinare e ho trovato un ritaglio di pelle di un bellissimo color malva che potevo adattare benissimo al progetto.


Ecco che è nata una sacca zaino dallo stile decisamente romantico. Per l'esterno ho usato la stoffa con la stampa delle bici e per il fondo il ritaglio di pelle così da dargli maggior consistenza. L'interno è foderato con una stoffa in cotone fantasia (che trovo bellissima!) e ho applicato una piccola tasca interna che è sempre comoda per riporre piccoli oggetti che altrimenti andrebbero sul fondo disperdendosi tra mille altre cose.


credit foto Marmellatadinuvole

La sacca zaino è arrivata ad una creativa carinissima oltre che bravissima. Dovete andare a conoscere Ester di Marmella di Nuvole perchè realizza delle candele profumatissime e naturali usando cera di soia.
Ecco che cosa ho ricevuto in cambio per il Summer Gift Party dalla mia compagna e nuova amica Ester: una delle sue favolose candele naturali. Prima di tutto il packaging era a dir poco delizioso (giudicate voi stesse!) e poi la candela che è un dolce incanto di frutti.
Ci ho messo un po' ad accenderla ma la annusavo di continuo e poi mi sono decisa a provarla per potervi assicurare che è davvero buonissima!





Sono davvero davvero felice di questo scambio perchè la candela l'ho apprezzata tantissimo emi piace un sacco, poi ho avuto modo di conoscere Ester, mia compagna di picnic, e le sue deliziose candele e tante altre interessanti creative e le loro passioni.

Non mi resta che dare il benvenuto all'Estate e ai tanti picnic che faremo con le nostre biciclette.

E voi, conoscete l'iniziativa? Avete mai partecipato?

05 gennaio 2016

Il carbone dolce della Befana fatto in casa

Il carbone dolce della Befana fatto in casa

05 gennaio 2016

Innanzitutto vi faccio i miei auguri di Buon Anno!
Io me la sono presa un po' comoda, anche se sono in ferie, perchè avevo delle cose lasciate in sospeso da sistemare e ho dedicato del tempo a mia figlia.

In questo post voglio lasciarvi la ricetta, presa dal web ma modificata a mio piacimento, del carbone dolce fatto in casa, tipica delizia dell'Epifania che non può  mancare nella calza della Befana che arriverà stanotte nelle nostre case.
Tutto è nato perchè mia figlia in questo ultimo periodo ha fatto un po' di capricci e anche se Babbo Natale le ha portato i regali desiderati, la Befana non sarà altrettanto generosa, portandole del carbone e un carbone bello nero! Sono proprio curiosa di vedere la sua faccia.



Di seguito trovate le indicazioni per fare il carbone in casa con facilità e in poco tempo, così riuscirete a riempire le calze per l'arrivo della Befana.


Tempo di preparazione:
30 minuti + circa 2 ore per il raffreddamento


Strumenti:
una ciotola medio grande
un pentolino in acciaio
fruste
cucchiai e mestoli
stampo da plumcake o altri stampi rivestiti con carta forno

Occorrente

Per la glassa:
  • 300 gr di zucchero a velo
  • 1 albume
  • 1 cucchiaio di alcol buongusto
  • 5 gr di colorante nero alimentare o a piacere in altri colori
  • qualche goccia di succo di limone
  • aromi alimentari a piacere 
Per il caramello:
  • 300 gr di zucchero semolato
  • 100 ml di acqua
  • 5 gr di colorante nero alimentare o a piacere in altri colori

Preparazione

Preparare il caramello:
in un pentolino di acciaio versare l'acqua e lo zucchero, mescolare e portare a bollore, ci vorranno circa 10 -15 minuti. Solamente una volta che sarà diventato biondo aggiungere il colorante e mescolare.



Mentre il caramello arriva in temperatura preparare la glassa:
mettere l'albume in una ciotola, aggiungere le gocce di limone e montare a neve con le fruste elettriche. Incorporare poco a poco con un cucchiaio lo zucchero a velo e l'alcol buongusto, infine unire il colorante (la dose varia in base al proprio gusto personale di grigio o nero) e montare fino ad ottenere una crema densa e scura.



Una volta pronto il caramello, cioè quando inizia a diventare biondo (con una temperatura di 141°) aggiungere la glassa e mescolare con un cucchiaio ponendo attenzione che il composto non faccia troppo volume a causa della reazione che si crea aumentando di volume. Versare subito nello stampo da plumcake precedentemente rivestito on carta forno. Per ottenere un carbone più "areato" è sufficiente lasciarlo raffreddare senza mescolare, mentre se lo si desidera più compatto basterà mescolate con un cucchiaio per pochi secondi il carbone nello stampo.

Lasciar raffreddare il carbone a temperatura ambiente per circa un paio di ore, poi sformarlo e ridurlo in pezzi con un coltello. Il carbone è pronto per essere infilato nella calza.




Conservazione

Il carbone dolce della befana si può conservare per un paio mesi possibilmente al riparo dall'umidità, ben chiuso in un sacchetto di plastica o una scatola di latta.


Note tecniche
Non sono una gran pasticcera e il mio primo carbone non si è "volumizzato" ma si è un po' ammassato ed è diventato un po' friabile, causa la poca conoscenza di come si fa il caramello. In ogni caso vi assicuro che è comunque commestibile e bisogna stare attenti a non mangiarne troppo!
Altra cosa: io non ho trovato alcun colorante alimentare nero nei supermercati della zona così mi sono arrangiata utilizzando coloranti alternativi non trovando nulla di nero. Infatti ho usato carbone vegetale in pastiglie, dal classico colore nero e alimentare, quindi assolutamente naturale. Ho finemente triturato le pastiglie ottenendo la polvere. Nero è venuto nero, forse troppo!

Buona Epifania e viva le Befane!

11 novembre 2015

Festeggiamo l'estate di San Martino con castagne e vino

Festeggiamo l'estate di San Martino con castagne e vino

11 novembre 2015

Oggi in diversi paesi si festeggia San Martino.
Io ho un ricordo molto particolare della figura di questo Santo e mi ricorda sempre il grande affresco presente sulla facciata di un albergo a San Martino di Castrozza, ogni volta che andavo in visita dai miei nonni in Primiero ci passavo davanti e osservavo dal finestrino della macchina questo grande uomo dal mantello rosso sul suo cavallo bianco.

Fin da piccola mia mamma comprava le prime castagne proprio per il giorno di San Martino, perciò è diventato per me uno di quei giorni speciali, in cui poter gustare i frutti dell'autunno.

Nel vicino paese di Predazzo in Val di Fiemme, invece, c'è proprio una tradizione storica legata a questa festa. La sera dell'11 novembre, dopo il suono dell'Ave Maria, si accendono improvvisamente i grandi fuochi sui pendii delle montagne e i vari rioni del paese concorrono a far salire le fiamme più in alto di tutti. Mentre i fuochi ardono i gruppi rionali, vestiti con abiti tradizionali, sfilano dai roghi alle vie del paese, accompagnando il cammino dai rintocchi dei campanacci, dei corni e di altri strumenti che facciano un gran rumore, per arrivare al centro del paese dove si apre una gran festa con castagne e vino per tutti.

In occasione dell'estate di San Martino e dell'autunno ho preparato un portamonete del tutto caratteristico: una simpatica castagna con ciuffo!

La castagna è realizzata a crochet per l'esterno, come gli altri portamonete che ho fatto durante l'estate che trovate qui, qui e qui. mentre l'interno è foderato in tessuto e piccole perline in legno nei toni del marrone sono agganciati alla cerniera.





Ah, dimenticavo, la castagna era anche il simbolo del mio contrassegno all'asilo. Come non renderle omaggio dopo tanti anni!

E voi come festeggiate San Martino? Avete dei riti particolari?

Mary

04 novembre 2015

Come una vecchia gonna può diventare un vestitino

Come una vecchia gonna può diventare un vestitino

04 novembre 2015

Buongiorno!
Chi di voi sta già pensando o preparando addobbi per Natale? Io non sono ancora psicologicamente pronta, ma dopo Halloween mi sono messa all'opera per realizzare nuove creazioni.

Nel frattempo vi mostro questo lavoro di restyling fatto ad una vecchia gonna di mia mamma degli anni '70. La gonna è in velluto ed era ancora in ottime condizioni seppur datata.
Avevo il desiderio di vestire mia figlia con abiti tirolesi in occasione della Desmontegada de le caore, una manifestazione locale che festeggia il ritorno delle capre all'alpeggio, ma sinceramente non volevo spendere i soldi per un vestitino bello e carino che metterà si e no un paio di volte prima che vada fuori misura.


Nel mio piccolo grande deposito di stoffe (lo so, dovrei fare un po' di degluttering ma è sempre molto difficile) ci sono anche vecchi abiti dismessi in attesa di essere utilizzati per farci qualcosa prima di essere definitivamente eliminati, ma prima mi deve venire il pallino giusto per poterli usare.
Ecco che da questa gonna in velluto blu non ho avuto dubbi che doveva trasformarsi nel vestito tirolese per la bambina
Sempre nel mio deposito avevo una mia vecchia blusa in pizzo Sangallo, disfatta e rimodellata per realizzare la camicetta da portare sotto al vestito.
Anche per il grembiule  ho usato uno scampolo di stoffa in cotone elasticizzato che avevo avanzato da altri lavori, come pure il pizzo cucito attorno.
Per il modello dell'abito ho preso spunto da un modello visto su Burda modificando le misure delle varie parti e adattando il disegno in base al taglio di stoffa che avevo a disposizione.



Non poteva mancare qualche dettaglio.




Sono molto soddisfatta del risultato finale e anche Aurora ne è stata molto contenta, sembrava una bambolina, ed ha pure posato come modella.



Mary

07 ottobre 2015

Portamonete giallo limone

Portamonete giallo limone

07 ottobre 2015

Come si dice "meglio tardi che mai!"
Circa un mese fa ho posato due modelli di portamonete fatti all'uncinetto a tema frutta, l'anguria e il kiwi, preannunciando l'arrivo di un altro frutto. Finalmente il terzo portamonete della collezione è terminato!
Non maturava più per essere fotografato e pubblicato ;-P
Ecco il portamonete giallo limone: gusto acerbo ma dal caldo colore e dal salutare e svariato utilizzo. Ideale anche per ricordare la fine dell'estate e per gli amanti del colore giallo.


Al suo interno la fodera coordinata per rifinirlo al meglio.



Questo portamonete insieme agli altri saranno presto inseriti nel mio shop.
Sto pensando di fare un altro frutto tipicamente autunnale, vedremo se entro ottobre riesco a finirlo!

Mary

26 agosto 2015

IL PRIMO SET ASILO E LA BARCHETTA

IL PRIMO SET ASILO E LA BARCHETTA

26 agosto 2015

Buongiorno!

E' un po' che non pubblico perchè sono stata abbastanza presa con altre vicende ma sono tornata per pubblicare un post coccoloso prima che arrivi la prossima settimana.

Il primo settembre la mia piccolina inizierà la scuola materna. La maggior parte delle mamme si sente più agitata ed euforica dei bambini, io invece sto accogliendo tutto con semplicità e senza grande attesa. Non so proprio che cosa aspettarmi, le reazioni che potrò avere nel lasciare Aurora in un nuovo ambiente insieme ad altri bambini e andarmene per rivederla a fine giornata (questo in realtà accade già tutti i giorni), o la sua reazione al momento dei saluti che potrà scoppiare in lacrimoni o salutare tutta contenta senza troppa cura.
L'unica cosa che penso guardandola è che il tempo passa, e passa sempre troppo in fretta...  

Vi saprò dire la prossima settimana ad asilo iniziato come è andata.

Fatto sta che, da mamma creativa, non potevo certo lasciarmi sfuggire l'occasione di preparare per la piccolina il suo primo set asilo. Non è nulla di particolare ma sicuramente fatto il cuore e secondo i suoi gusti personali.
Il tema principale era il colore, scelto direttamente dalla proprietaria, e quindi VERDE sia! 
Ho realizzato un sacchetto in tela di cotone per contenere tutto il necessario per l'asilo, utilizzando un pezzo di stoffa avanzata da un altro lavoro, ma che bene si adattava allo scopo. Per il modello ho seguito il bellissimo tutorial de La giraffa, modificando un attimo le misure in base al taglio che avevo della stoffa, che era molto ristretto.



La nostra scuola materna provvede autonomamente, facendo delle raccolte fondi, alla preparazione di quanto necessario in fatto di accessori per i bambini, quindi bavaglie e asciugamani saranno già pronti e basterà solo metterci il contrassegno. Io però, non potevo non farle il coordinato e così, con i piccoli avanzi (sempre più ridotti) di stoffa verde ho fatto lo sbieco e le ho cucito un bavaglino e una  piccola salvietta.




A completamento del tutto mi sono dedicata alla creazione del contrassegno scelto dalla bimba: la BARCHETTA
Ho fatto il disegno e realizzato delle appiquè che mi piacciono tantissimo e sono anche abbastanza semplici da cucire. Ne ho prodotti diversi così da mettere sugli tutti accessori che servono. 



Neanche a farlo apposta, quest'estate durante le vacanze in quel di Rimini, ho acquistato da Ely una piccola barchetta portachiavi che si addice benissimo al contrassegno (salvo che non ho pensato al colore) e che metteremo sullo zainetto!


Ecco la principessa con il suo sacchetto



E voi mamme con cuccioli che reazioni avete avuto con l'inizio della scuola materna? Siete pronte per ricominciare l'anno scolastico?
Raccontatemi le vostre avventure/disavventure così mi fate compagnia.

Mary

28 luglio 2015

La mia Watermelon Beach Bag

La mia Watermelon Beach Bag

28 luglio 2015

Nel mese di luglio Crì-crì de coeur ha organizzato a Torino un workshop per la realizzazione della Watermelon Beach Bag, ma essendo lontana e non potendo partecipare ho colto l'occasione per acquistare il kit messo a disposizione subito dopo dalle ideatrici Lisa e Pina.

Quando ho visto sulla loro la fantasia di questa stoffa me ne sono subito innamorata, anche se non sono una persona che veste colori troppo vivaci, e quando sulla pagina FB ho visto che rimanevano 2 kit a disposizione non ho esitato a prenderne uno.
Il kit comprendeva già tutto il necessario e le stoffe erano già tagliate a misura, bastava solo cucire (mica poco!). 
La realizzazione è semplice e aiutata tantissimo dalle istruzioni che ha preparato Lisa e contenute nel kit con tante di illustrazioni passo passo, addirittura visualizzabili su tablet e smartphone per essere più ecologiche!
C'era pure un bel bracciale con la stessa stoffa già pronto per essere indossato insieme alla Beach Bag.

La bag è molto capiente e dotata di un gran tascone interno che io ho diviso a metà per avere due tasche e dividere meglio gli oggetti. Sul davanti c'è la fantasia watermelon mentre sul retro, per smorzare un po' i colori accessi, c'è una stoffa tinta unita in nero.



Eccola indossata dalla sottoscritta (sì, non sono proprio una modella, potrei entrarci nella bag!)
Che ne dite, non è bellissima?


Ringrazio a Lisa per l'opportunità che ci ha dato di realizzare questa bellissima borsa direttamente a casa e aspetto il prossimo kit!

Mary

15 luglio 2015

Un kiwi a merenda

Un kiwi a merenda

15 luglio 2015

Luglio e agosto sono due mesi piuttosto impegnativi per i mercatini e le manifestazioni locali, richiedono impegno e tempo per i preparativi e l'organizzazione. Otre a non avere molto tempo nelle giornate "normali" quando ci sono mercatini il tempo per creare si riduce.
Però quando ho qualche minuto libero mente e mani non rimango ferme e sfornano idee, anzi ce ne sono sempre troppe in testa! 
Vi aggiorno con questo brevissimo post per mostrarvi qualcosina.

Ricordate l'anguria portamonete? Come anticipato stavo già immaginando altri frutti per farle compagnia, così è arrivato lui: il kiwi. Tutto verde e morbidoso!


L'interno sempre foderato con una stoffa in tinta e ci ho messo quelle bellissime e adorabili palline di legno colorate come gancettino alla cerniera.


Prossimamente vi mostro un'altro frutto e vi dò un piccolo indizio: è giallo!

Mary

03 luglio 2015

Estate, voglia pazza di anguria

Estate, voglia pazza di anguria

03 luglio 2015

Quando si pensa all'estate, alla calda estate, si associa molto spesso una bella immagine di onde scroscianti del mare, un leggero vento fresco, bibite piene di cubetti di ghiaccio e tanta, tanta frutta fresca.
Il frutto simbolo dell'estate e che sta spopolando sul web in tutte le forme è sicuramente l'anguria!

Ecco la mia interpretazione in versione portamonete o qualsiasi altro oggetto uno abbia da metterci dentro e da portare con se.


L'esterno è realizzato all'uncinetto con lane acriliche acquistate da Ilaria di IDA Yarn Shop (bellissime e in tantissimi colori), ed è uguale da entrambe le parti con tanti semini luccicanti.


Per l'interno ho preferito cucire una fodera, mi sembra più rifinita e permette di trattenere meglio anche le piccole cose all'interno, che altrimenti potrebbero uscire dalle maglie.



Vi piace?
Bene, perchè sto progettando altri frutti per una colorata macedonia estiva.

Mary

04 giugno 2015

Borsa porta lavoro in flanella con ricami e decorazioni in feltro

Borsa porta lavoro in flanella con ricami e decorazioni in feltro

04 giugno 2015

In primavera ad Abilmente la mia amica ha acquistato il cartamodello per realizzare una bellissima borsa di Lo spazio del cuore per riporre i suoi lavori a maglia ma anche ferri e gomiti. 
La mia amica non aveva dimestichezza con il cucito perciò mi sono offerta di aiutarla e di fargliela io. Cosa si fa per le amiche ;-)
Il kit conteneva già tutto il necessario (tranne i filati per i ricami), quindi non ho fatto altro che preparare e assemblare tutti i pezzi seguendo lo schema e le indicazioni allegate.

Ebbene si, ci ho messo un bel po' a prendere in mano il lavoro dall'acquisto in Fiera, ma quando ho iniziato non mi sono più fermata, tanto che l'ho finita in breve tempo. Diciamo che la maggior parte del tempo l'ho impiegato per fare tutti i vari ricami, ogni pezzo ha un disegno e colori diversi, perciò è stato un pochino più laborioso. Ma i punti sono abbastanza semplici e veloci da realizzare.

Dopo avervi fatto vedere qualche anteprima su Facebook e Instagram ecco qui la borsa terminata.
Il fronte e il retro sono ricamati e decorati in maniera diversa.



Presenta una comoda chiusura a sacchetto.


Eccovi qualche particolare dei ricami e delle decorazioni applicate in feltro totalmente a mano (è stato un certo lavoro di pazienza!).


Son stata molto soddisfatta del risultato finale, e anche se è una borsa dai toni più autunnali/invernali mi piace lo stesso e volevo condividerla con voi.
Un saluto particolare alla mia amica alla quale ho fatto questo splendido regalo di cui rimarrà molto contenta.

E a voi piace questo modello di borsa?


Felice giornata!
Mary

01 giugno 2015

Summer gift party: una ghirlanda girandolina per festeggiare l'estate

Summer gift party: una ghirlanda girandolina per festeggiare l'estate

01 giugno 2015

Buongiorno!

Oggi non lavoro e mi posso dedicare tutto il giorno (o quasi) alle mie passioni.
Vi presento il party esclusivo organizzato da Antonella del Blog a Cavolo e Lisa di PiccoleCose handmade. Un fantastico summer gift party per festeggiare l'estate in un modo tutto creativo.
Il tema del party (perchè ogni party che si rispetti ne ha uno) era "Festa Estiva" e la richiesta era di realizzare una ghirlanda super estiva.

Questa è la mia "ghirlanda girandolina": tante girandole colorate che girano al soffio rinfrescante del vento nelle calde giornate estive.




Le girandole sono sono realizzate in stoffa a tinta unita e a pois con un piccolo bottone al centro. Semplicissime da fare, le girandole portano sempre allegria e sembrano sempre in movimento, quindi direi che sono perfette per un party estivo.




Che ne dite, vi piace la ghirlanda girandolina per festeggiare l'arrivo dell'estate?

Non ci rimane che aspettare il 3 giugno per l'estrazione e sapere quale sarà la nostra compagna creativa con a quale fare lo scambio di ghirlanda.

Se volete vedere le girandole delle altre creative che partecipano al party curiosate nella bacheca di Pinterest di Antonella, potete trovare diversi spunti per le vostre decorazioni estive.


Buon lunedì!
Mary

11 maggio 2015

Il mio regalo per la Mamma: set cucina guanto e presina

Il mio regalo per la Mamma: set cucina guanto e presina

11 maggio 2015

Buongiorno!
Il lunedì è quasi sempre una giornata ostica da più punti di vista. Incredibile ma vero io oggi mi sono svegliata con il piede giusto. Ho passato un bel weekend che mi rigenerato e la settimana parte con il sorriso.

Voi avete trascorso un bel fine settimana? Il tempo meritava sicuramente per stare all'aperto, e se una come me, amante della craft room, è uscita allo scoperto vuol dire che ne valeva proprio la pena.

Oggi vi mostro il MIO regalo per la Festa della Mamma: un set per la cucina composto da guanto e presina in coordinato con tanti cuoricini.


La stoffa è di cotone pesante ed è un ritaglio trovato in qualche mercatino o negozio che non ricordo più, ma mi piaceva e l'ho preso!
Siccome alla mia mamma piace cambiare colore degli arredi in cucina (pensate che ad ogni cambio di stagione cambia tovaglia, copri lampadario, centrini e tende tutto fatto a mano da lei) allora ho pensato a qualcosa di neutro nei colori che possa tene tutto l'anno senza problemi di abbinamento. 
La mia mamma ama stare in cucina e fare molti dolci e quindi usa parecchio il forno. L'unico problema è che ha un forno senza vetro, senza termostato ed il forno integrato nella cucina economia, perciò uno lo deve conoscere molto bene per evitare di fare danni a qualsiasi cosa ci mette dentro! Per di più usa delle presine, che se pur belle, hanno quasi 30 anni.
Ecco che da qui mi è venuta l'idea di fornire un nuovo set da cucina: guanto e presina non possono mancare in una cucina come si deve.
Sono sicura che apprezzerà moltissimo!





Quali sono stati i vostri regali per la Mamma? Sarei curiosa di sapere la varietà di idee che vi sono venute in mente.

Buona settimana.
Mary